Trapani elettrici
Recensioni trapani elettrici e opinioni degli utenti!
Prima di comprare un trapano elettrico leggi la recensione!

Trapani Elettrici

Trapani elettrici a più funzioni

forare-con-il-trapanoDeterminare quale sia il migliore utensile elettrico, nel nostro caso un trapano in grado di fornire garanzia di qualità costruttiva e durabilità nel tempo, è un pensiero che segue regole abbastanza flessibili a seconda del tipo di lavorazione a cui andiamo incontro; tuttavia è possibile affermare l’esistenza di alcuni canoni base da rispettare nella scelta. Spesso, i trapani elettrici moderni, elaborati o meno, sono in grado di implementare funzioni accessorie, quali quella di avvitatore, idea da non sottovalutare nel caso in cui si tenda a trasformare il trapano in un accessorio general-purpose (ovvero adatto ad una moltitudine di lavori manuali).

La scelta del design

A seconda delle proprie capacità di lavoro, è possibile sceglierne alcuni con impugnatura doppia, per non sovraffaticare eccessivamente il braccio, redistribuendo il peso e guadagnando in equilibrio. Questo incide immediatamente sulle capacità di perforazione, che spesso si trova in accoppiata con funzioni di demolizione, rendendo lo strumento più che adatto a lavori pesanti, in ambienti principalmente esterni, tra cui non mancano quelli stradali.

I valori da tenere d’occhio

Un fattore in grado di incidere nella scelta del trapano elettrico, oltre ai materiali e alla possibilità di scalare in velocità, è certamente il tipo di tensione impiegata. Di norma non esiste una linea di condotta ugualmente valida per tutti i trapani elettrici, tuttavia possiamo affermare che tensioni uguali oppure inferiori ai 12 V dovrebbero essere prese in considerazione esclusivamente nel caso di lavori a domicilio, relativi a rifiniture o piccole ristrutturazioni.

Per chi avesse necessità più impellenti di rimodernare o, viceversa, demolire ampie porzioni di materiale è possibile optare direttamente per modelli sui 24 V, che sempre più spesso mostrano un design compatto ed in valigetta una serie di strumenti, tra cui punte e scalpelli sempre più robusti, di cui non si potrà fare a meno.

Le specifiche tecniche aggiuntive

I moderni trapani elettrici portatili consentono inoltre l’intercambiabilità tra velocità: le leghe più tenaci, come ad esempio l’acciaio inox, possono essere perforate con un avanzamento lento ma comunque sostenuto; magari aiutandosi con supporti di precisione in grado di seguire il movimento del corpo motore. La maggior parte di essi, essendo a batteria, possono essere fermati da un mandrino autoserrante, e mostrano un’utilissima capacità, ovvero la reversibilità di rotazione, che consente di operare con piccoli strumenti che si possono trovare sparsi per il piano di lavoro, tra cui le comunissime viti.

Le diverse tipologie di trapano

trapano-a-colonnaTra i trapani elettrici più utilizzati rientra comunque la vasta gamma dei trapani a colonna, sostenuti da un pilone base di dimensioni medie dove è possibile applicare una tavola su cui andranno fissati i pezzi che intenderemo lavorare. La testata vera e propria del trapano è ben distante dalla base, e racchiude il vero e proprio cuore meccanico del dispositivo. Oggi, la maggior parte dei trapani a colonna è attivata tramite trasmissione ad ingranaggi, essendo quella a cinghia parecchio sconveniente nel caso in cui si debbano avere attriti molto elevati, generalmente con punte di calibro superiore alla media (circa 3 cm). La perizia richiesta all’operatore è naturalmente maggiore, essendo il controllo del timone principale di movimento del mandrino un componente fondamentale per la buona riuscita del lavoro di perforazione.

Specifiche essenziali per operazioni gravose

trapanoRicordiamo, infine, che un buon trapano elettrico dovrebbe consentire necessariamente un cambio meccanico di velocità, per assicurarci la possibilità di fronteggiare operazioni più gravose da un momento all’altro. Allo stesso modo, dovrebbe unirsi ad un variatore di giri, con la possibilità di intervenire sulla velocità a seconda del tipo di materiale affrontato (essendo la capacità di perforazione indicata con una terna di numeri, per ogni tipo di trapano elettrico, in cui vengono riportati in successione i valori di perforazione: metallo, legno e muratura).

Trapani elettrici: Le nostre conclusioni

Garantito il rispetto di questi punti essenziali ma importanti, potremo dire di avere ben chiara in mente l’idea del trapano elettrico migliore e soprattutto adatto alle nostre esigenze personali.

Commenti (4)

  • Avatar

    Alessandro

    |

    Ciao vorrei comprare un trapano economico da tenere in casa e avevo visto il Mannesmann M12507, mi piace perché oltre a costare poco è anche a percussione. Me lo consigliate? È preciso? La percussione può essere disattivata? Grazie

    Reply

    • Avatar

      admin

      |

      Ciao Alessandro,
      il Mannesmann M12507 è abbastanza buono, chiaramente non può andar bene per lavori di estrema precisione. La percussione può essere disattivata, è ottimo per un uso domestico saltuario.

      Reply

  • Avatar

    Giada

    |

    Salve mi sono da poco trasferita in una città per questioni di studio, il mio ragazzo mi ha regalato un trapano Bosch (il PSB650 RE Compact Universal) per fare i lavoretti di casa se dovessero servire. Siccome sono un po’ impacciata e di queste cose non ne capisco assolutamente nulla, posso usarlo come avvitatore? Grazie in anticipo

    Reply

    • Avatar

      admin

      |

      Ciao Giada,
      puoi utilizzare il tuo trapano Bosch anche come avvitatore, ma tieni presente che non avrai la stessa precisione e “delicatezza”. Il trapano è più adatto a fare perforazione, se ci dovrai avvitare viti fai attenzione!

      Reply

Lascia un commento